Arrivo
Partenza
 
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)French (Fr)

Effettua una Prenotazione

Visita le Camere

Ultime Offerte


Chiesa di Santo Spirito
La prima pietra della splendida Chiesa di Santo Spirito fu posta da Filippo Brunelleschi nel 1444. Pare tuttavia che al famoso architetto fiorentino non sia attribuibile gran parte dei lavori. La abbandonò presto alle mani del suo allievo Antonio Manetti che, insieme ad altri collaboratori, ne portò a termine la struttura nel 1487.

La semplice e scarna facciata, rivestita di intonaco, nasconde in realtà uno dei più pregiati gioielli del Rinascimento Fiorentino. L'interno, suddiviso in tre navate da una lunga fila di colonne monolitiche con capitelli corinzi uniti da una fitta trabeazione, porta alla luce una incredibile armonia di forme e proporzioni che ne esalta una semplice ma assoluta eleganza e richiama chiaramente all'ispirazione brunelleschiana. Il campanile venne realizzato alcuni anni dopo il termine dei lavori, attorno al 1490, ad opera di Baccio d'Agnolo.

Completa l'opera il soffitto, realizzato in forma di cupola con una volta a cassettoni disegnata da Giuliano da Sangallo e realizzata poi dal Cronaca attorno al 1492. A Giuliano da Sangallo è attribuita anche la Sagrestia, realizzata negli stessi anni della volta.

All'interno della chiesa sono conservate alcune mirabili opere artistiche dell'epoca tra cui una Madonna in Trono con Santi attribuita a Filippo Lippi e alcune sculture del Sansovino, conservate all'interno della Cappella Corbinelli.

Sulla sinistra della Chiesa si accede all'attiguo Cenacolo di Santo Spirito, interamente affrescato dall'Orcagna e oggi sede della fondazione Salvatore Romano che raccoglie una pregevole collezione di sculture di epoca romanica e rinascimentale, nonché mobilio ed elementi architettonici della stessa epoca.